Extra News

Airbnb sostiene Albergo Etico per un turismo accessibile e inclusivo

Dal 2020, anno della creazione del Community Fund, Airbnb sceglie di supportare alcune delle realtà che, nel mondo, svolgono un ruolo importante e generano un impatto sociale positivo per le comunità locali, in ambiti che vanno dalla sostenibilità ambientale all’emancipazione economica, dal contrasto all’abuso e allo sfruttamento, alla salute mentale e la sicurezza abitativa.

Tra i beneficiari quest’anno in Italia è stato individuato Albergo Etico, impresa sociale pioniera nata ad Asti, e gestita dalla Cooperativa Download, la prima ad offrire lavoro e opportunità di riscatto ai ragazzi con sindrome di Down e altre forme di disabilità intellettiva, attraverso un concreto percorso di formazione in affiancamento ai professionisti dell’hotellerie: il 65 % dei ragazzi e delle ragazze coinvolti eÌ inserito nel mondo del lavoro.

Ad oggi Albergo Etico si sta espandendo e conta strutture in tutto il mondo: oltre alla struttura di Asti, sono attualmente attivi gli alberghi di FeÌnis, in Valle d’Aosta, Roma, Cesenatico, Argentina, Albania, Australia, nelle Blue Mountains, e presto prenderà forma un progetto di espansione in sud Italia.

“Siamo felici di essere stati selezionati tra i beneficiari del Fondo della Community di Airbnb con il progetto “Albergo Etico Accademia dell’Indipendenza”, il primo in Italia per l’inserimento lavorativo di persone con disabilità intellettiva, attraverso attività di ristorazione e alberghiere. Grazie al contributo di Airbnb, continueremo a garantire opportunità di accesso al lavoro di formazione professionale alle persone con disabilità, promuovendo l’inclusione sociale e riducendo allo stesso tempo l’emarginazione sociale, economica e la discriminazione”, ha dichiarato Alex Toselli, Presidente della Cooperativa Download Albergo Etico.

Al centro dei progetti di Albergo Etico vi è l’Accademia dell’Indipendenza, un percorso di formazione e lavoro nell’Albergo Etico. Dura tre anni, il tempo necessario per acquisire la propria autonomia gradatamente sia nel percorso professionale che personale e di vita.

Il Fondo della Community di Airbnb

Creato nel 2020 come parte dell’impegno di Airbnb a condividere i risultati raggiunti con gli stakeholder, il Fondo della Community di Airbnb si propone di distribuire 100 milioni di dollari entro la fine del 2030 per rafforzare le comunità di tutto il mondo. Nel 2023, il fondo ha erogato 10 milioni di dollari a livello globale a organizzazioni che sostengono le comunità, tra cui più di 120 organizzazioni non profit in 44 Paesi di 6 continenti. Quasi 8 milioni di dollari sono stati indirizzati in collaborazione con gli host, che hanno selezionato i temi chiave e identificato le organizzazioni nelle comunità che chiamano “casa”. Ha individuato le realtà che lavorano per fare la differenza in aree importanti per le loro comunità, tra cui Albergo Etico, il Consiglio degli host di Airbnb, un gruppo di 23 host che rappresenta la comunità globale degli host.

“Ho conosciuto la realtà di Albergo Etico qualche anno fa. Mi trovavo in Piemonte, nella splendida zona delle Langhe, famosa per il vino e il tartufo, e ho visitato la loro struttura ad Asti. L’ho scelto perché è stato uno dei primi progetti in Italia che ha coinvolto persone con disabilità, offrendo loro una formazione e un’occasione concreta per mettere alla prova la propria indipendenza lavorativa. Penso che rappresenti un buon modello per favorire l’inserimento lavorativo di giovani con disabilità e per rafforzare una cultura dell’inclusività nell’ambito dell’accoglienza turistica. La creazione di un paradigma in progressiva diffusione in molte città italiane e in altri Paesi, insieme alla vicinanza al settore dell’ospitalità, sono ulteriori motivi che mi hanno guidata nella candidatura di Albergo Etico al Fondo di Airbnb”, ha dichiarato Claudia Pattarini, membro del Consiglio degli host Airbnb.

Le sovvenzioni del Fondo della Community 2023-24 sono state distribuite a partire da dicembre 2023 e continueranno fino a febbraio 2024.

Il Progetto Albergo Etico

Il progetto è nato nel 2006 grazie alla felice intuizione di amici e professionisti della ristorazione, con il supporto successivo di giornalisti, direttori commerciali e bancari, intenzionati a dare il proprio contributo per migliorare la società in cui vivono.

Il modello di formazione e accompagnamento all’autonomia adottato eÌ il risultato di un processo partecipato tra professionisti, ragazzi destinatari della formazione e famiglie. L’Associazione intende valorizzare le potenzialità e i talenti delle persone, creando i presupposti affinché queste possano infine intraprendere un percorso di crescita personale, e venga promossa l’integrazione di persone con disabilitaÌ all’interno della società, in un percorso di autodeterminazione che porti alla vita indipendente.

Albergo Etico oggi è un attore importante per lo sviluppo di azioni di promozione dei settori turistico e agroalimentare fortemente improntati ai principi della sostenibilità e dell’inclusione, e la sua rete eÌ in continua espansione in Italia e all’estero, grazie anche al coinvolgimento all’interno di progetti di promozione integrata che sappiano dare risalto ai valori e alle opportunità di un innovativo modello di business.

Condividi?

About the author

Redazione Extralberghiero.it

Leave a Comment